skip to Main Content
Eurofoodtrip World Travel Awards Group Photo

#EuroFoodTrip premiata ai World Travel Awards 2017

Ricordo ancora oggi l’emozione di quando ho ricevuto la mail da parte del comitato dei World Travel Awards, gli Oscar del Turismo, inoltratami dal mio amico e collega di iambassador, Keith Jenkins, a fine agosto, che ci informava che la campagna di marketing #EuroFoodTrip era stata selezionata tra i finalisti come Europe’s Leading Marketing Campaign 2017 e che a fine settembre ci saremmo dovuti recare a San Pietroburgo, Russia, per la cerimonia di premiazione.

Una cosa per volta però, che cos’è #EuroFoodTrip? È una campagna di comunicazione digitale al quale abbiamo avuto il piacere di collaborare insieme all’Azienda di Promozione Turistica della Regione Emilia Romagna e all’Ente del Turismo della Costa Brava Pirenei di Girona, che ha visto per la prima volta due destinazioni turistiche internazionali, agli occhi di tutti concorrenti, in quanto puntano agli stessi mercati ed hanno a grandi linee la stessa offerta turistica, collaborare ad una campagna di comunicazione digitale per promuovere un prodotto turistico congiunto.

Più informazioni relative ad #EuroFoodTrip e tutti i numeri del progetto si possono trovare sul comunicato ufficiale dell’Azienda di Promozione Turistica della Regione Emilia Romagna e sul sito di iambassador (in lingua inglese).

Tornando alle emozioni ed alle sensazioni che si sono innescate dentro di me dopo aver ricevuto quella email, ammetto che per un mesetto intero ho fatto fatica ad addormentarmi senza essere agitato oppure immaginandomi con in mano il premio, e dopo tanti notti insonni (quasi dai) e tante giornate piene di eventi e progetti lavorativi è arrivato finalmente il grande giorno.

Dopo un piccolo tour de force (3 voli in meno di 24h tra Italia, Olanda e Russia) eccoci nella imponente San Pietroburgo (mi hanno colpito tanto i grandi edifici, mi ha ricordato Budapest) e tirati a scheggia con smoking e papillon io e Keith abbiamo incontrato i colleghi italiani (Emanuele e Silvia) e catalani (Jaume, Gemma e Anna) all’ingresso del Museo Etnografico di San Pietroburgo, sede della cerimonia di gala.

Per scaricare un po’ la tensione a cena abbiamo iniziato a parlare di tutt’altro che del premio e di lavoro, e più che una cena di gala è sembrata una rimpatriata tra vecchi compagni di scuola.

Dopo l’acclamazione di diversi vincitori delle rispettive categorie (miglior struttura alberghiera d’Europa, miglior destinazione d’Europa, ecc.) ecco arrivare il momento tanto atteso: sembrava davvero di essere agli Oscar, il presentatore richiede alla giuria la lettera per la categoria Europe’s Leading Marketing Campaign 2017 and the winner is… ed ecco partire il video della nostra campagna!

Felicità alle stelle, iniziamo ad abbracciarci tutti e quasi ci scordiamo di salire sul palco per ritirare il premio! Da quel momento in poi mi sono sentito un po’ come Cannavaro a Berlino (gli esperti di calcio capiranno la citazione) e sono iniziate le foto di rito con il premio.

A fine serata al rientro in hotel, sarà stata tutta la tensione che ho scaricato (e non è stata la vodka, sono astemio) sono crollato nel letto. Alla mattina, come solitamente mi capita in questo ultimo periodo in quanto ogni due notti cambio hotel per i tanti viaggi, mi sono svegliato cercando di capire bene dove fossi e quando ho visto che avevo ancora lo smoking addosso ho ricordato tutto ed ho iniziato a sorridere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca